antonella-tomassini-vegana-etica

Vegana per etica

Ho scelto di essere vegana per etica e per amore degli animali. Durante la mia adolescenza capii che un cane, un gatto, una mucca o una pecora sono senza distinzione esserei viventi da coccolare e non cibo. Sono cresciuta con la convinzione che mangiar carne non fosse necessario. Così cominciò la mia avventura tra fornelli e padelle, trasformando le verdure in piatti facili da fare.

Vegana per etica: Io e la cucina veg

Quando decisi di dedicarmi a questa scelta, erano tempi un po’ difficili. La cucina vegana, almeno dalle parti mie non era molto diffusa, anzi si parlava tutt’al più di piatti per vegetariani.

Era la fine degli anni 80 e nei supermercati potevi trovare solo i panetti di tofu o le bistecchine di soia disidratate.

Non era facile come oggi, che tra gli scaffali trovi un po’ di tutto, dal burger alla maionese veg e tanti prodotti già pronti.

Quindi per prima, creai una lunghissima lista dei piatti della tradizione senza derivati animali che potevo mangiare tranquillamente. Scoprii che anche se indirettamente, la cucina mediterranea, quella con la quale sono cresciuta comprendeva tantissime ricette che un vegano dell’epoca poteva gustare senza problemi.

Piatti veg della tradizione

Al primo posto c’era la pasta al pomodoro, seguita dalla pasta e fagioli & company, le cotolette di funghi, la parmigiana senza niente, le patate arrosto, le fave e verdura, e dulcis in fundo le frittelle di mele.

Scopri le mie ricette vegane!

La mia lista diventava sempre più lunga, giorno dopo giorno. Mi piaceva trasformare i piatti della cucina tradizionale e inventare nuove ricette con le verdure fresche.

I primi tempi quando cucinavo, ricordo l’armonia che portavo nel cuore poichè pensavo che grazie al mio gesto un animale era stato salvato. E così capii che imparare a cucinare cruelty free è un gesto d’amore che ogni persona dovrebbe fare.

Oggi mi impegno a cambiare il mondo in cui vivo, basato sugli sprechi e la falsa abbondanza. Diffondo una cultura senza sofferenza verso gli animali che vivono, amano, sentono le emozioni proprio come noi. Allora perché mangiare i nostri simili?

Il mio sogno

Ho visto realizzarsi tantissimi miei desideri in questi ultimi anni, attinenti al mondo etico. La mentalità delle persone per fortuna sta cambiando piano piano. Con gioia posso dire che siamo sempre di più a scegliere vegan.

Certo la strada è ancora lunga, ma sono convinta che prima o poi il cambiamento avverrà.

Ho visto animali salvati dal macello, animali randagi che hanno trovato una famiglia. Ho conosciuto volontari e attivisti che lottano per il rispetto degli animali. Anche io nel mio piccolo sono felice di poter far parte di questo mondo condivididendo la mia testimonianza.

Di sogni, ne ho ancora un cassetto pieno! Ricordo che da bambina era desideravo costruire una fattoria dove poter ospitare tutti gli animali maltrattati e farli vivere felici. Ancora oggi il mio sogno più grande è questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shopping Cart